Purosangue nei pali. Perché no.

Nn si comprende perché i purosangue (ps) nn possono essere impiegati nei pali. Una assurda disposizione del Mipaf ne vieta la partecipazione dopo che erano stati ammessi e poi che fu poi revocata (per una assurda salvaguardia dello stesso purosangue?). Ma allora perchè si a cavalli cosiddetti mezzosangue che in realtà nn sono altro che purosangue mascherati, a cui è stato cambiato il nome (e, probabilmente, anche il passaporto)?. Quali sono in ogni caso le differenze fra i due tipi di soggetti? La possibilità della partecipazione dei purosangue ai pali è di certo una valvola di sfogo per molti proprietari che hanno la possibilità di smaltire un materiale che non trova mercato nel mondo del concorso ippico o nel dressage, e neppure nel completo. Avendone un ricavo certo superiore ai pochissimi quattrini che derivano dalla vendita di un ps oggi. é necessario un intervento del Mipaf per ripristinare la disposizione che consente la loro partecipazione. Così da rendere trasparente il mondo dei pali, che di certo usa, come accennato, comunque i ps nelle competizioni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.