Tutti i perché meglio le Listed all’ippodromo di Merano guidato da Giovanni Martone, invece che a Varese.

di Giorgio Bergamaschi

Risposta a nostro servizio di Claudio Gobbi su https://chavalier.net/2018/03/11/listed-immeritata-aggiudicata-a-varese-molto-meglio-a-merano/

Condivido in pieno caro Claudio Gobbi. Anche perché, debitamente impreziosita la proposizione di corsa del Criterium di Merano, si consentirebbe in pieno agosto ai 2 anni un buon impegno sull’unica pista grande sul miglio (con una sola curva) della Penisola, mentre le strutture metropolitane di Milano e Roma sono chiuse per la pausa estiva, così affainando la condizione per i big event autunnali. E poi, con una retta di oltre 600 metri in leggera discesa si porrebbe nell’ambito di una pista… “falsamente tecnica” la premessa di un impegno vero ma non massacrante per un 2 anni. Se poi guardiamo al passato e rammentiamo che proprio a Maia Tenerani aveva patito sconfitta (dopo una stagione massacrante) ad opera di Zambra, ecco che i vertici dell’ippica nazionale conferirebbero alla struttura gestita dalla Merano Galoppo un meritato riconoscimento.

Ma nel gioco nazionale condotto improvvidamente dalla burocrazia messa lì con “mano di piombo” a gestire le esequie di uno sport che è stato vanto dell’Italia nel mondo ci fa temere che non le abbiamo ancora viste tutte le abominevoli manovre in atto da tempo contro l’ippica.

Certo che dobbiamo rivedere alcuni concetti… Ci avevano insegnato che “la funzione umana è quella di “unire e non separare”, “costruire e non distruggere”… Ma da quando i partiti del rancore e dell’invidia hanno messo in moto il motore diabolico dell’odio e degli interessi degli arrivisti, tutto è andato precipitando verso un’inarrestabile rovina. Ma ora potremo verificare in in paio d’anni se lor distruttori vorranno invertire la tendenza.

Magari partendo proprio dal riconoscimento a Merano di una coppia di listed. Dopo l’EBF Terme di Merano, anche il suo Criterium opportunamente rivisto nella valutazione. Una listed,insomma, che richiamerebbe un bello stuolo di eccellenti soggetti, particolarmente quelliu tedeschi che non di rado “inviano” le loro “punte” in erba a fare confidenza col clima agonistico proprio sull’anello di Maia.

Schermata 2018-03-20 alle 15.56.37.png

Nella foto Giorgio Bergamaschi a San Siro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.