Ippica: le responsabilità del disastro: Mipaf e ippodromi. (Parte 1). Il Mipaf.

L’ippica italiana nn conta più nulla o quasi. Le corse di gruppo 1 nn esistono più. Di chi la colpa?

Nn si tratta solo di montepremi e forse neppure di mancati pagamenti.

In primo luogo il principale responsabile si chiama Maurizio Martina. Questo personaggio mai si è degnato di seguire un settore che da lavoro a 100.000 persone, che in un passato neppure troppi lontano era stimato a livello internazionale.

Ha lasciato che il comitato pattern internazionale declassasse l’ippica italiana e quando lo stesso comitato ha tentato, sollecitato, di intervenire positivamente, questo che è il peggior ministro dell’agricoltura mai avuti, neppure sapeva di cosa si stava parlando.

Martina nn è mai andato neppure una volta a Fieracavalli.

Nn solo ma ha stornato risorse per destinarle ad altri comparti.

Ha lasciato la gestione a un signore che si chiama Castiglioni che a sua volta ha delegato tale funzionario Gatto che poi è stato sostituito da un altro, tale Abate. I risultati sono sotto gli occhi di tutti.

Il tutto in uno spaventoso silenzio degli addetti ai lavori. Per primi gli ippodromi.

2 comments

  1. La colpa è degli stessi Ippici che invece di fare i loro interessi facendo denunce a Procura, istanze di SEQUESTRI preventivi e Citazioni civili contro i responsabili dei dirottamente soldi pubblici in danno ippica e contro le violazioni di leggi che impongono di non diminuire i finanziamenti per l’Ippica, mentre lo Stato in 10 anni li ha dimezzati, sognavano che qlc. pensava ai loro interessi: mentre non c’è nessuno che a livello dirigenziale rappresentativo ippico ha fermato l’emoraggia di risorse nell’ippica, l’azzeramento delle tradizioni, lo sconquasso totale del settore, ciao Stefano Mattii

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.