#BADENRACING: Iquitos incanta e sorprende nel 46° #GROSSERPREISDER BADISCHENWIRTSCHAFT, clou del convegno conclusivo del #FRÜHJAHRSMEETINGS

Iquitos1.jpg

Hardouin.jpg

Nella foto sopra, Iquitos respinge con autorità l’assalto degli avversari. Sotto, al dissellaggio il fantino francese con il trainer Groeschel

Dati e cifre sulle 4 giornate di corse a #BadenBaden. Complessivamente,sulle 36 corse in programma sono stati scommessi 2.130.179,23 €, con una media per corsa di 59.171,65 €, mentre gli spettatori sono stati complessivamente 40.350. 

#BadenBaden – Per una volta, il campo più avaro di concorrenti s’è rivelato il più prodigo. Il 6 anni Iquitos ha conquistato le attenzioni e l‘entusiasmo degli 11.000 presenti ad Iffezheim, accorsi per salutare i protagonisti del Grosser Preis di Primavera, attendendosi la rivincita tra i due contendenti ormai storici: Iquitos vincitore nel 2016 e Guignol mattatore lo scorso anno, proprio ai danni di Iquitos.

Ma sul traguardo del Gr II sugli 11 furlong (che fa parte degli 11 appuntamenti di German Racing Champions League), il portacolori dello #StallMulligan – composto da quattro amici che hanno messo su scuderia nel Golf Club di Colonia -, ha contenuto ogni tentativo di attacco mossogli dagli avversari. Solo 6 partenti, Oriental Eagle subito precipitoso nel prendere il comando della corsa, lasciava a nopn meno di 6-7 lunghezze gli avversari. In realtà ha fatto letteralmente la pappa ad Iquitos, che avvantaggiato dal ritmo imposto dal leader , quando è stato il momento di gravitare sul vincitore del Gerling-Preis (Gr.2), ha dovuto solo attendere che la grande fiammata del battistrada si esaurisse (finendo mestalmentre fanalino di coda). Lì, Iquitos ha prodotto un paio di cambi di rapporto a dovere come richiesto dal suo pilota, il francese Eddy Hardouin (nella foto, con il trainer Hans-Jürgen Gröschel) , riuscendo a concludere assai vitale disponendo per mezza lunghezza di Walsingham, più ficcante di Guignol che nelle battutte conclusive restava sul passo, seguito da Colomano.

Hans-Jürgen Gröschel, trainer di stanza al Neue Bult di Hannover, nell’intervista seguita al dissellaggio confermava che „Iquitos ama la pista di Iffezheim, come del resto dimostra il suo score su questo traguardo, dove nelle ultime tre edizioni ne ha vinte due e lo scorso anno è stato secondo“.

 Ipoteca regale sul traguardo di Amburgo: Royal Youmzain domina il Derby Trial

Come atteso favorito, il 3 anni Royal Youmzain (16:10) non s’è fatto sfuggire l’occasione di correre da protagonista la corsa di preparazione al Nastro Azzurro di Amburgo, dettando legge nell‘Ittlingen Derby Trial, sponsorizzato da Manfred Ostermann. Il Gr. III sui 2000 metri dotato di 55.000 euro non è sfuggito all’allievo di Andreas Wöhler, dosato alla perfezione da #EddyPedroza che lo ha fatto gravitare a lungo nelle retrovie. Quando però il jockey panamense ha allentato le redini e permesso al 3 anni di aggiustare l’azione per lanciarsi in avanguardia, beh si può dire cher la corsa finiva lì… Perché in un amen l’allievo di #AndyWöhler ha raggiunto l’avanguardia, liquidando gli avversari infine staccando Theo di due lunghezze e mezzo abbondanti, mentre il terzo posto era appannaggio di Guiri.

Così il trainer nel dopocorsa:Con un soggetto di qualità quale è Royal Youmzain, va da sé che è lecito sperare che in corsa non si presentino sorprese, ma quando ai comandi precisi e composti del fantino un 3 anni dimostra una tale maturità, beh allora ti viene da pensare davvero in grande“. Dal canto suo, il jockey #Pedroza ha sottolineato che „io sapevo che sotto la sella avevo un cavallo con caratteristiche… speciali, ma il modo in cui ha risolto la partita mi ha lasciato davvero stupìto. Sicché, come dice il „Boss“ (Andreas Wöhler, ndr), ora si tratta di attendere l‘8 luglio per essere protagonisti anche all’Horner Moor di Amburgo, nelle cui casse c’è la corsa più importante e più ricca del galoppo tedesco“.

Nel convegno conclusivo, uno squarcio di luce anche per la femmina Rope A Dope, che ha primeggiato nel Badener Jugendpreis sui 1.000m. Si trattava del primo evento per i 2 anni in Germania e la pupilla di Peter Schiergen (favorita a 27:10 s’è affermata con eccellente scelta di tempo da parte di Andrasch Starke nei confronti di Molly Massimo e Linaria.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.