Debacle italiana nelle #Oaks: vince la tedesca Sand Zabeel (ma le migliori teutoniche sono rimaste a casa).

image002.jpg

Nella foto la vincitrice delle Oaks italiane Sand Zabeel.

di Giorgio Bergamaschi

Solo tre anni fa, il team #JaberAbdullah-Andreas Wöhler-Eduardo Pedroza aveva mancato di un soffio il traguardo delle Oaks d’Italia (Gr. II) con la roana Full Of Beauty, piegata di una testa dalla compatriota battente le insegne dell’Ittlingen, Lovelyn. Nel convegno di San Siro, nella seconda domenica di giugno, sul traguardo della pattern dotata di 407.000 Euro, Sand Zabeel ha vinto di forza dopo contesa molto animata consegnando la classica al suo mentore, l’Omino di Brema. La tedesca prendeva subito la scia dell’allieva di #AlduinoBotti, Flower Party, montata da Dario Vargiu e favorita a 16:10. L’ospite teutonica non mollava la presa neppure per un istante e nel rush, dopo un duello entusiasmante, l’erede di #Poet’sVoice di stanza a Ravensberg piegava l’avversaria per un’incollatura. Terza, sotto la guida di Frankie Dettori, era Sladina, mentre le altre due tedesche, Wonder of Lips (Fabio Branca) allieva di Andy Suborics e Abiona (René Piechulek ) presenetata da #SarahSteinbergs, finivano al quinto e sesto posto.

One comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.