Considerazioni sul nuovo ministro del #Mipaf: riuscirà #Centinaio a risollevare il settore?

Nella foto Justify, un grande esempio di quello che potrebbe essere l’ippica italiana

#Centinaio ha di fronte un compito arduo: evitare che i particolarismi e la #burocraziaippica impediscano qualsiasi ricostruzione del settore.

Il ritorno della Lega alla guida del Mipaf, dopo Zaia, ha suscitato molte speranze. Nn sarà facile riportare ordine, e promuovere la nostra ippica.

Parentesi, da quattro mesi i premi nn vengono pagati. Nn si tratta di un caso, ma di una precisa volontà dei ministeriali che aspettano ordini dal nuovo capo del Mipaf. Un fatto che la dice lunga sull’autonomia di questa classe burocratica in attesa e in agguato. Che sta a guardare come può salvare o anche aumentare i propri privilegi.

Attendiamo il programma che Centinaio metterà in campo per cambiare lo stato disastroso attuale. Deve fare i conti con ippodromi piccoli e grandi, associazioni che contano ed altre che rappresentano solo i quattro gatti che ne fanno parte. Sono questi il cancro dell’ippica italiana. Sono loro che impediscono qualsiasi cambiamento, attraverso padrini piazzati in parlamento o nelle istituzioni.

Sono gli stessi che hanno affossati la classificazione giusta o ingiusta che fosse. sono questi che vivono delle briciole elargite attraverso contributi che nn meritano. ;’ippica italiana va rilanciata alla grande per tornare a occupare – nel Mondo – il posto che merita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.