I tedeschi, quelli buoni, vanno a correre in Francia (#GranPrixdeSaint Cloud). Da noi tutti gli altri.

Nella foto Iquitos (a sx.) e Guignol due concorrenti teutonici al via del #GpdeStCloud (400.000 € – 2400 mt).

di Giorgio Bergamaschi

#Amburgo. #Merano prepara la sua grande due giorni d’ostacoli, Amburgo intanto diventa un po’ il baricentro della Vecchia Europa, lanciando la sua  “10 Giorni” ippica che culminerà l’8 luglio con la disputa del #GermanDerby, e così la memoria riannoda due località unite da una singolare liaison. Già, perché il Derby tedesco è nuovamente sponsorizzato dalla #IdeeCaffè il cui proprietario, #AlbertDarbowen, lo ricordiamo esultante a #Maia dopo aver vinto un’edizione del #GranPremioMerano con il suo Kifti, sellato da Fredi e Verena Gang, mentre Dirk Fuhrmann con quel gran volo sulla retta acquitrinosa s’apprestava ad avviare la sua grande carriera italiana.

Questa domenica, i turfisti germanici non guardano solo al primo Dweby-weekend della Hansestadt ma anche Oltrereno, in particolare verso Saint Cloud dove tre purosangue tedeschi si lanceranno alla carica di un Gr. 1, dotato di 400.000 euro: il  Grand Prix de Saint-Cloud, sui 2400 metri. Il “trio teutonico” è composto da  Iquitos ( trainer Hans-Jürgen Gröschel, e jockey Eddy Hardouin), e troverà nuovamente sulla sua strada Guignol (trainer Jean Pierre Carvalho, jockey Maxime Guyon) con terzo incomodo costituito da Oriental Eagle (Jens Hirschberger alla consolle, in sella Jack Mitchell). Contro gli invader tedeschi, una pattuglia di cinque anziani specialisti, tra casalinghi ed in cursori d’Oltremanica.

Iquitos lo ricordiamo sugli scudi dopo il successo nel Badischen Wirtschaft (Gr.II). Il 6 anni da Adlerflug sembra accampare le migliori chances, rispetto agli altri due tedeschi, anche perché Groeschel lo stima ancora al 100% della condizione, quella che gli aveva consentito di staccare proprio Guignol nella replica di Baden Baden, dove sul traguardo del big event di primavera l’avversario diretto era solo terzo.

Per arginare la breccia che tenteranno gli incursori (tra sassoni e anglosassoni) i francesi s’affidano alla chance del pupillo di André Fabre, Waldgeist: soggetto di interessi fortemente tedeschi non solo per genealogia, ma proprio per la proprietà che è del Gestüt Ammerland, condivisa con l’inglese Newsells Park Stud di Andreas Jacobs, che in Italia ha vinto un Derby con Osorio e la monta perfetta di Mariolino Esposito.

Waldgeis è affidato a Pierre-Charles Boudot: questo figlio di Galileo è reduce da un doppio centro in corse di gruppo, di cui l’ultima (di Gr.II), ottenuta facilmente per tre lunghezze  su Dschingis Secret  nel Grand Prix de Chantilly. Il compagno di scuderia Cloth of Stars (Vincent Cheminaud) lo scorso anno è stato secondo nel Prix del’ Arc de Triomphe, e in questa stagione è comparso anche sulle piste di Meydan.

Da Oltremanica, #JohnGosden invia Coronet affaidato a  „Magic #FrankieDettori”. Sinora, questa figlia di Dubawi ha siglato un Gr. I e questa trasferta francese è la seconda presa di contatto con le piste da corsa, dopo aver conquistato al rientro un Gr. II a York. Stesso discorso per Bateel. La femmina francese allenata da Francois-Henry Graffard viene da un primo piano in Gr. II, al rientro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.