-2 #DeutschesDerby: Germania in fibrillazione: Nastro azzurro con una sola vedette, Royal Youmzain.

Sono 4 le alternative di Royal Youmzain (nella foto).

di Giorgio Bergamaschi

L’attesa è finita. Domenica, alle 16.55, all’Hamburg Horn scatteranno le starting stall dell’ IDEE 149 ° Derby tedesco. 14 i cavalli al via, in un’edizione che non sembra promettere campionissimi sul traguardo del miglio e mezzo più atteso di Germania. E nessuno straniero al via, né un solo tedesco supplementato. In compenso, una campagna-stampa e televisiva che… “magari averne solo il 5% in quest’Italia massacrata e autolesionista”.

Il campo dei partenti è il più esiguo di sempre (o quasi) ed ha un nome scolpito nella roccia: quello di Royal Youmzain. Il portacolori di Jaber Abdullah è figlio di Youmzain, tre volte secondo di Arc de Triomphe: l’alfiere di Andreas Wőhler staziona da qualche mese ai vertici del pronostico, perché via via sono sortiti di scena, in prospettiva Derby, l’Erasmus mattatore del Winterfavoriten, un vincitore di Derby trial quale Balmain, oppure un soggetto di classe quale Alounak o magari l’apparentemente facoltoso compagno di training, Lord Leoso.

Un eccellente passaggio d’età, una piacevole crescita fisica e infine un tris di affermazioni che contano, per il favorito Royal Youmzain

Il Royal di Casa Wőhler, fin dai suoi primi passi, ha dimostrato una certa qualità e dei mezzi importanti, che lo portavano in breve ad un livello ben superiore alla media dei coetanei poi sortiti di scena. A partire dalla pattern Zukunftsrennen di Narella, sorta di risposta teutonica alle Futurity Stakes, andata a Narella, troppo breve per l’erede di Youmzain; oppure quando ha dovuto subire nel Winterfavoriten Emerald Master. Ma il suo volo s’è poi fatto sempre più ampio e alto, dall’esame milanese del Gran Criterium vinto in souplesse su Sopran Roccia e Beautiful Vintage, per poi fare rotta al rientro su Monaco nel Bavarian Classic e contenere Jimmu, Emerald Master e Salve del Rio (in tutto, 5 dei 13 avversari che incontrerà domenica) sui 10 furlong di Riem e poi replicare a Baden nell’ Ittlingen Derby Trial sulla medesima distanza e quindi un po’… strettini per il sontuoso baio di Javier Abdullah. Proprio dopo Baden s’è come consolidato il passaggio d’età fatto dal Royal: il rapporto braccio-avambraccio/posteriore, incollatura e groppa disegnate superbamente, profondità dello sguardo e consapevolezza di propri mezzi: ecco gli atout che lanciano da Gütersloh e che domenica il rampollo di Youmzain porterà con sé alle starting stall…

Alla luce di questa escalation, ecco che il tedesco nato in Francia vale oro in prospettiva Amburgo. E ad Eddy Pedroza – il suo raffinato fantino panamense che a tempo perso sfila sulle passerelle – potrebbe consegnare finalmente la vittoria nel suo primo Derby. Insomma, Royal Youmzain dovrà guadagnare solo una posizione in più, rispetto ad un suo antico compagno-predecessore, Baroon, che nel 1997 s’era dovuto inchinare davanti ad una certa Borgia.

Qualcuno sopra la media, poi una frotta di outsider.

Comunque, per il baio non sarà mai una passeggiata perché, seppure reduce da tre successi a seguire, nelle Oppenheim Union Rennen ha avuto alle costole un Weltstar in esponenziale crescita, e poi Destino: cioè la coppia del “campione” uscente dei trainer tedeschi, Markus Klug. In particolare, il Rőttgen Weltstar sarà montato dall’Olandese Volante Adrie De Vries, che lo scorso anno ha vinto il Derby sul suo mezzo fratello Windstoß, mentre Destino è fratello pieno del “cavallo dell’anno”, Dschingis Secret. Insomma, ci sono 400 metri in più, rispetto alle sortite precedenti: chi di questi tre arrivati nell’ordine a Baden vanterà sia maggiore stamina che condizione al diaphason, potrà fare la differenza.

Tutto qui? Sembrerebbe di sì… Ma forse, c’è ancora un’annotazione da fare e riguarda Chimney Rock, un imbattuto che ha perso la verginità proprio nelle Union Rennen e che lo studio dei “fattori-Derby” compiuto dai tedeschi dimostrerebbe potersi trattare della più potente alternativa a Royal Youmzain. Ma sarà solo la pista a rivelarlo, poco dopo le 17 di domenica 8.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.