#Protectionist, ovvero “quando #Monsun incontra Peitre Célèbre”. (Protektionist oder “wenn #Monsun Peitre Célèbre trifft).

La scommessa allevatoria del #GestütRőttgen è un… “tedesco di ritorno”.

Il quadro genealogico di Protectionist e una immagine dello stallone

di Giorgio Bergamaschi

Protectionist è un bel soggetto nato nel 2010 da Monsun e Patineuse (Pèintre Célèbre), intensamente “voluto” da quel geniale uomo di cavalli a nome Christoph Berglar. Questo signore illustrato dalla sua giubba giallo a stelle blu costituisce un marchio vincente nella Germania del purosangue: il Doktor Berglar, dallo studio delle genealogie alla realizzazione in corsa delle sue… “ricerche applicate”, nel tempo si è tolto moltissime soddisfazioni. Da sempre affascinato dalla solidità, dalla concretezza espressa soprattutto in razza, Berglar ha pensato di unire alla garanzia dell’immenso Monsun una punta di classicità d’Oltrereno, identificata in una figlia del Peintre Célèbre di casa Wildenstein, per dare corpo ad un suo prospetto di campione.

È così che nasce Protectionist, 22 corse disputate dai due ai sei anni. Già a due anni, questo bel baio ha vinto in souplesse la corsa d’esordio, e successivamente le Ratibor Rennen. A tre anni, dopo la vittoria in listed nel Derby-trial di Brema, Protectionist ha subìto un grave danno in allenamento, che ne aveva tarpato le immediate ambizioni classiche, costringendolo ad una lunghissima pausa. Riaffacciatosi all’attività agonistica a quattro anni, subito affermandosi nel Grosser Hansa Preis, poi replicava nel francese Prix Kergorlay, prima di essere inviato in Australia, dove era il primo prodotto dell’allevamento tedesco ad affermarsi nella Melbourne Cup.

Tornato in terra patria, Protectionist si affermava ancora nel Grosser Hansa Preis (Gr. II), al quale faceva seguito la vittoria nel Grosser Preis von Berlin (Gr. I).

Protectionist è uno dei 22 figli del notevole riproduttore tedesco Monsun vincitori di Gr. I, che successivamente si è ancora espresso con due altri vincitori di Melbourne Cup, Fiorente e Almandin. Tra i suoi figli che sono approdati in razza, vi sono sia Shirocco che è padre del vincitore del Derby tedesco 2017 Windstoß sia Samum, ma soprattutto quel Manduro che nel 2007 è assurto sulla vetta planetaria del purosangue, dando ulteriore prestigio al padre Monsun che, dopo qualche stagione, sarebbe sortito dalla scena stalloniera.

Monsun alla base delle fortune di Protectionist

Nella sua linea ereditaria, Monsun garantisce alla sua progenie il conferimento dei caratteri della linea maschile del vincitore della “Triplice corona ”Kőnigssttuhl, come miglior figlio del brillante Dschingis Khan, che attraverso Tamerlane si ricongiunge all’imbattuto vincitore della Triple Crown inglese Bahram, quale figlio di Blandford, apportatore di importante influenza classica.

La madre di Protectionist è Patineuse, figlia del vincitore di Derby francese e di Arc, Peintre Célèbre. Questa femmina di marchio Wildenstein garantiva il successo già sulla carta del futuro nato, visto che 15 dei 22 vincitori di Gr. I generati da Monsun provengono da fattrici andate a stalloni della linea di Northern Dancer. Peintre Célèbre viene da uno dei migliori prodotti di Northern Dancer, il brillante Nureyev, tre quarti fratello di Sadler’s Wells. La seconda madre di Patineuse è Poughkeepsie, una Sadler’s Wells nipote di Pawneese, vincitrice delle Oaks di Epsom e delle King George & Queen Elisabeth Stakes. Poughkeepsie, andata a Bering, ha dato anche Private Life, da cui il freschissimo vincitore di Gr. I Stradivarius, mentre da Monsun ha generato il due volte vincitore di gruppo Persian Storm.

Ronald Rauscher, l’agente tedesco che segue Protectionist da quando è nato, si è detto “entusiasta per l’avvio all’attività stalloniera in questo importante allevamento tedesco”. Sul vincitore della Melbourne Cup 2014, Rauscher ricorda: “Questo figlio di Monsun è dotato di una punta di speed notevole e nel Großer Preis von Berlin del 2016 ha coperto gli ultimi 600 metri in 33:23: lui, un fondista, è stato capace di fornire nel rush un parziale da sprinter di “gruppo”. Sulla linea paterna di Monsun si sa tutto, ma certo essendo figlio di una discendente diretta di Peintre Célèbre che in Germania ha un’influenza decisamente positiva, conferisce a Protectionist gli atout necessari per effettuare fin dall’esordio nel nuovo mestiere una grande carriera come riproduttore”.

Interessante tasso di monta

Protectionist funziona al Rőttgen al tasso di 6.500€, mentre Kallisto, il vincitore del nostro Derby, copre a 3.000 €.

Mehl-Mülhens-Stiftung
Eiler Str. 10
51107 Köln
 
Segreteria
Carola Diesterhöft
Tel.: +49 (0) 221 – 98 61 – 210
Fax: +49 (0) 221 – 98 61 – 215
E-Mail: verwaltung@betriebe-roettgen.de
 
Caporazza: Frank Dorff
Eiler Str. 10
51107 Köln
Tel.: +49 (0) 221 – 98 61 – 300
Fax: +49 (0) 221 – 98 61 – 215
E-mail: f.dorff@betriebe-roettgen.de

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.