Liberoquotidiano. Il servizio sulla costituzione del Comitato per la promozione nei Luoghi del Cuore delle #ScuderiedeMontel.

IL SERVIZIO COMPLETO

Presso l’Istituto Leopardi di Milano è stato costituito lo scorso lunedì il Comitato di sostegno alla candidatura delle Ex Scuderie De Montel nei Luoghi del Cuore del Fai di cui è stato nominato presidente il Cavalier Vittorio Orlandi, nome storico dell’equitazione internazionale. I Luoghi del Cuore premiano i siti che sono nel cuore degli italiani. Non è stato un caso che la presentazione del Comitato sia avvenuta all’Istituto Leopardi, in quanto la II Liceo della professoressa Emma Damico si è resa protagonista di un impresa che ha dello straordinario. Mesi fa su invito dell’insegnate, un gruppo di studenti ha presentato un progetto virtuale di ristrutturazione delle Scuderie De Montel abbandonate da tempo al loro destino, al Torneo del Paesaggio 2018, dello stesso Fai. Detto fatto. Il progetto è risultato primo battendo una concorrenza di ben 5000 istituti sparsi nulla Penisola. E che è sto premiato da Giulia Maria Crespi, presidente onorario del Fai, durante una cerimonia che si è svolta il 30 maggio a Milano, a villa Necchi in una delle prestigiose sedi del Fondo ambiente italiano. L’obbiettivo è diventato poi quello di proporre le De Montel quale luogo simbolo dell’ippica e dell’equitazione nazionale, all’interno dei Luoghi del Cuore. Per questo è nato il Comitato di sostegno alla raccolta firme che i promotori il comitato si augurano possa portare a giungere tra i primi tre classificati, in modo che Banca Intesa, sponsor dell’iniziativa, devolva un contributo per la rinascita delle scuderie. Ricordiamo che le scuderie  furono volute del Nobile Giuseppe De Montel, bancheiere ebreo che a causa delle leggi razziali del ’38 le cedette a titolo gratuito alle Opere Missionarie che a loro volta successivamente le girarono al Comune di Milano che ne è tutt’ora il proprietario. Le scuderie furono costruite dall’architetto Viotti Violi, colui che realizzò anche l’ippodromo del galoppo di San Siro. Lo stile è quello di una commistione tra l’esclusivo e originale Liberty milanese, e quello francese di altre scuderie, quelle del duca di Condè a Chantilly, cittadina nei pressi di Parigi che non è solo famosa per la celebre crema, ma soprattutto per essere sede di un ippodromo che pare uscito da una fiaba e nella costruzione molto simile al castello di Ludvig in Baviera. Per votare le scuderie De Montel nei Luoghi del Cuore del Fai, digitare il seguente link: https://www.fondoambiente.it/luoghi/ex-scuderie-liberty-de-montel-a-san-siro?ldc

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.