Est Europa vs Italia sabato sugli ostacoli di Merano.

Nelle foto a sx 2017 Arrivo Premio Bolzano-icon la vittoria del cèko Bonys (P. Convertino). A dx 2017 Castel Korb-Ragner (M.Esposito)

E domenica parte il “piano”

di Giorgio Bergamaschi

Weekend meranese di bel respiro, che si articola in una due-giorni riuscitissima che propone un mix piano-ostacoli vario e divertente, con convegni preserali così da permettere un salto in piscina prima di raggiungere Maia e tifare i propri beniamini sia nelle tradizionali corse in siepi, steeple e cross, sia quelli della breve ma sempre riuscita parentesi in piano per professionisti. Il sabato di Maia sussurra alle orecchio più fini la seduzione di un debutto in siepi che avvince, quello del… “quasi umano” Mensch, approdato alle scuderie di Christian Troger ad infoltire la schiera bene assortita di Raffaele Romano.

Il debutto di Mensch si esprime in una siepi che è ammantata di fascino e successo: già, è intestata al grande sauro Sharstar, mattatore di due edizioni a fila del “Merano”. In questa maiden per 3 anni sui 3000 metri (… non cesseremo mai di criticare la scelta di questa distanza, che nevrilizza troppo i puledri al via, lì all’imbocco della retta interna…) si presentano 7 rappresentanti della generazione 2015, con un tridente in rappresentanza di Romano (due Troger ed un Tanghetti), opposto all’Aichner Prince d’Orage che il costruttore altoatesino ha acquistato Oltralpe, per effettuare il suo debutto a S. Siro e vincere fin dall’esordio.

La carta dice di un probabile match tra Mensch e Prince d’Orage, divisi da un kg a vantaggio dell’allievo di Raf Romano. Il quale si avvarrà anche del supporto tattico di Ventotene, che probabilmente si sacrificherà per consentire al compagno di scrollarsi di dosso l’etichetta di maiden. Tra gli altri, come detto, Marilyn Tango ed il Favero Far Dawn, oltre alla locale Zubiena.

Memorial Giuseppe Chiodini

Al quarto evento, saremo tutti in tribuna col cuore in tumulto, perché la condizionata in siepi sui 3300 è intestata al mitico “Chiodo”, quel grande Giuseppe Chiodini che aveva imparato l’arte di allenare da Joris Menichetti (creatore, questo, di fantini di rango quali Vittorio “Sorchetta” Panici e Tonino Colleo!) ed alle corse ha sempre presentato soggetti che solo lui poteva recuperare ma anche campioni immensi quali Conte di Braies… A Chiodini sono anche legati i nomi di Giorgio e Stefania Sommariva, Giovanni Marini Balestra, Mario Pirri (già, l’uomo di Odoacre…) e Giuseppe della Chiesa così come “Teo” di Napoli Rampolla (ricordate Vienna da Procoio?) Tutti noi, appassionati ed ex cavalieri, porteremo il nostro “Grazie San Chiodo!”, dedicato ad un grande professionista che ci ha insegnato molto ed in pista è stato sempre un amico impagabile ed un padre “in seconda”.

Già, ma ci sono i cavalli, mica solo Chiodini! Dunque: Kazoo, Morning Star e Nando rappresentano la forma del team Vana e su Kazoo sale il giovane Jozeph, che abbiamo visto all’avvio di stagione stilettare la concorrenza con un “uno-due” di quelli che valgono. All’opposizione, dopo il buon rientro fornito, ecco Sol Invictus, ma le maggiori attenzioni andranno su Quick Davier, vincitore del Vanoni 2016 (regista Guillaume Macaire) e qui affaidato a Columbu: perché Raf Romano sarà in sella a Chateudemalmaison e Raf vorrà studiarsi da vicino la new entry, per rafforzare l’attacco agli Aichner.

Ma da vedere ci sarà anche il Bottura Volcancito, che non è sfuggito all’occhio dei più attenti al debutto meranese e poi sempre dall’Est ecco Popelka che schiera Pat’s Gold. Nel convegno, anche un cross in memoria di Lele Ammirato: sui 3900 metri del percorso si confronteranno in 7, con l’esperto e veterano Nils che misurerà il sempre più convincente Opaleo, con Silver Tango impegnato a proseguire il mestiere nella nuova specialità. Dunque, un convegno avvincente, divertente e vario, che ci preparerà alla prima domenica con le fruste del piano alzate, per offrire un’anteprima di d’agosto assai promettente.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.