#Godolphin con Best Solution trionfa nel clou della capitale tedesca. Suo il #LonginesGroßerPreisvonBerlin

Redazione

128° Longines Grosser Preis von Berlin Gr. I (A) 2.400 m175.000 € Terreno buono

Il Blue Godolphin del Dubai domina la tappa berlinese del German Racing Champions League solo due settimane dopo il successo del compagno Benbatl nel Großer Dallmayr-Preis di Monaco – Entrambi i successi sono stati firmati dal training di Saeed bin Suroor Best Solution (34:10) e Pat Cosgrave hanno dato spettacolo davanti a 10.200 spettatori paganti  – Il 4 anni dello Sceiccone ha piegato dopo viva lotta tre avversari, con il terzo del Derby, Royal Youmzain, leader per gran parte della corsa ma alla fine caduto sotto tre attacchi pressoché simultanei

Il 128. Longines Großer Preis von Berlin (175.000 Euro) è stata una corsa vera e spietata, animata a lungo dall’unico 3 anni del campo, Royal Youmzain, autore di prestazione maiuscola alla fine capitolato non per demerito ma per il cinismo tattico di tre attacchi susseguitisi senza che il figlio di Youmzain avesse il tempo di respirare a fondo né a cambiare azione…

Formidabile il rush dell’ospite del Godolphin Team, Best Solution, disinteressatosi della corsa fino in retta, per poi effettuare un allungo allucinante e piombare sull’allievo di Wőhler dopo che Dschingis Secret prima e Sound Check subito dopo avevano impegnato allo spasimo il leader, nelle battute finali attaccato senza pietà anche dall’inglese di turno che alla fine dello sparring prevaleva con sicurezza per un’incollatura su Sound Check mentre il leader s’adeguava a mezza lunghezza, in corda, relegando al quarto posto Dschingis Secret.

Il Film della corsa

Fino ad un buon tratto della retta d’arrivo, l’unico3 anni del gruppo, Royal Youmzain, è lanciato in avanti nell’insolito ruolo di pacemaker, pilotando la frotta di 7 aspiranti al Groβer Preis von Berlin. La cadenza è allegra, certo non vivacissima. Dietro l’alfiere di Wőhler segue Dschingis Secret, quindi Rapido davanti a Windstoß e poi ecco Sound Check, mentre Best Solution fin dall’avvio preferisce rintanarsi nelle retrovie, penultimo davanti al solo Khan.

Fino all’uscita della piegata conclusiva la tattica insospettata del portacolori di Jaber Abdullah sembra spiazzare gli avversari, anche quando in retta effettua un paio di elastici di bello spessore. La folta platea di Hoppegarten dapprima è incredula e ammutolita, poi esplode quando Dschingis Secret sferra il primo attacco, impegnando ma non raggiungendo il Royal, contro il quale si lancia poi lo Schiergen Sound Check autore di un attacco prolungato, mentre Pat Cosgrave che fin lì ha pilotato Best Solution in una rincorsa molto diluita, approfitta della defaillance psico-fisica del leader che ha reagito benissimo ai primi due attacchi molto ravvicinati, ma certo non è pronto per subìre una terza, implacabile fucilata: quella di Best Solution che insieme alla violenza della bordata produce il cambio di rapporto idoneo per… “appanciare” prima e poi agganciare Royal Youmzain, ingaggiando un testa a testa fin quasi sul palo, dove all’esterno si fionda di nuovo Sound Check con un ritorno velenoso nelle battute finali… Il Royal s’arrende ed è terzo a poco più di mezza lunghezza, mentre fra Best Solution e Sound Check c’è un’incollatura. Dietro l’eroico 3 anni, Dschingis Secret è quarto ad una lunghezza.

Il Godolphin Best Solution sul traguardo di Berlino precede Sound Check (a sx si vede la testa) e Royal Youmzain.jpg

Nella foto l’arrivo della corsa con in primo piano Best Solution

 Weltstar capeggia la classifica della German Champions League

Nella classifica generale della German Racing Champions League anche dopo il risultato di Berlino è sempre il Derbwinner Weltstar a capeggiaree la classifiica (20 punti) davanti ad Iquitos (10 punti), e alla stessa quota seguono Best Solution, Well Timed, Benbatl e Oriental Eagle.

Tra i fantini, Adrie de Vries guida (24 punti) die Spitze davanti ad Andrasch Starke (21 punti) e Eduardo Pedroza (18). Markus Klug capeggia tra i trainer con 47 punti, e si lascia alle spalle a pari merito Saeed bin Suroor eJean-Pierre Carvalho (entrambi a quota 20 punti).
Il Campionato tedesco tornerà di scena il 2 settembre con il Longines – Großer Preis von Baden (Gr. I, 250.000 €) .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.