News dal mondo. Winx vince anche il George Main Stakes (Gr.I).

Nelle foto. da sx Ancient Spirit, Rock my Love, Winx e la 27ma vittoria in fila

Redazione esteri

Winx, qui nella foto di Bradley

Tutto come previsto. Alle prime luci del sabato (inteso come fuso orario) la straordinaria Winx ha conquistato anche il traguardo delle George Main Stakes (Gr.I), sul tracciato australiano di Randwick. La 7 anni figlia di Street Cry si è rivelata ancora una volta imbattibile, un’autentica roccaforte inespugnabile per la concorrenza, che aveva avuto il coraggio (o l’ardire?) di misurarsi con lei. Con questo centro, per Winx s’è trattato della 27ᵃ vittoria ininterrotta nell’arco della prestigiosa carriera, con la plusvalenza di qualcosa come 20 corse di Gr. I! Come si sa, Winx nella fase topica dell’impegno ha come un momento di… riflessione. Anche questa volta è accaduto, come sempre all’altezza dei 600 metri conclusivi.

Una sua caratteristica, questa, che pare la scolleghi per qualche frazione dal gruppo di avversari (qui erano in 7) e poi, ripresa la concentrazione, inizia il suo volo devastante verso il traguardo. E proprio all’altezza dei 200 metri conclusivi Winx, more solito, ha rotto glai indugi con un cambio di rapporto pazzesco demarrando letteralmente il gruppo di avversari, lasciandoli praticamente fermi e involandosi solitaria a traguardo con un ultimo, devastante cambio di rapporto con cui staccava gli inseguitori di 4 lunghezze.

(RE)

Rock my Love, qui Winterkönigin 2017 a Baden

La vincitrice dell’edizione 2017 del Preis der Winterkoenigin, Rock my Love, ha finalmente mostrato valore e forma al top (dopo la sua cessione Oltrereno) a Deauville, dove la bella figlia di Holy Roman Emperor, in forza alla scuderia di George Strawbridge, ha conquistato un magnifico secondo posto nel Prix de la Nonette, GR. II sui 2000 metri, con il suo trainer Freddy Head finalmente appagato. Non è stato un successo pieno, ma un secondo posto di quelli che valgono. La 3 anni allevata da Ralph Kredel, alla sua terza uscita francese, s’è piegata solo all’affondo imparabile di Castellar (O. Peslier), allieva di Carlos Laffon Parias. E c’era un’altra tedesca al via, che abbiamo applaudito anche in Italia, Masha, che dopo essere stata ceduta a formazione transalpina, è passata dalle cure di Andy Suborics a quelle du Jean Claude Rouget. More solito, Masha (la ricordiamo vincitrice della listed meranese) aveva menato la danza in avanguardia, ma all’epilogo è stata superata anche dalla favorita My Sister Nat e Mrs Sippy, concludendo al quinto posto.

(RE)

 Ancient Spirit verrà presentato all’asta dell’Arc

Ancora tre settimane, e sarà tempo del grande Arc-Meeting, che andrà sulla scena di Longchamp il 6 e 7 ottobre, con la consueta opulenza di appuntamenti di classe. Tra i più attesi, dopo una pausa durata tre anni, si riaffaccia sulla scena parigina anche l’Asta dell’Arc, che avrà luogo la sera di sabato 6, nell’adiacente area di Saint-Cloud.

Ed oramai in questo tempo di saldi di fine stagione, si muovono un po’ tutti: ovviamente, in funzione del rinnovamento di scuderia e delle prossime aste, per cui la fascia elitaria (fino ad un certo punto) ma molto meglio quella di buon cabotaggio, utilissima per rimpolpare il portafoglio di scuderia, andrà sul ring parigino e fra questi anche 4 purosangue made in Germany, tra cui qualche classico: ovvero quell’Ancient Spirit (Lotto N°39) di Georg von Ullmann, mattatore delle Mehl-Mülhens Rennen (le 2000 Ghinee tedesche) e recentemente anche delle Oettingen Rennen. E non sarà il solo soggetto d’espressione classica, perché anche la runner up di Well Timed, Night of England (lotto N° 18), in testa alle battute nelle Henkel Rennen (1000 Ghinee teutoniche), passerà sotto il martello del banditore. In particolare, Night of England – a seconda del risultato dell’asta – domenica potrebbe correre il Prix l’Opera (Gr.I).

Gli altri due tedeschi che saranno presentati all’asta sono Skrei (lotto 13) che compone la pattuglia di corridori di William Mongil ed è fresca vincitrice di listed La figlia di Approve è comunque reduce dal successo conseguito a Düsseldorf, dove sul traguardo del Grafenberg s’è assegnata il Großer Preis der Stadtsparkasse Düsseldorf . Poi, ecco Monreal (N°16), un altro von Ullmann: si tratta di un 4 anni Peintre Celebre, nel 2017 sesto nel German Derby.

E prenderanno la via di Saint Cloud un rappresentante del Gestüt Brümmerhof, Woodmax (lotto 32). L’erede di Maxios nel 2016 all’asta di Baden era passato dalla formazione di Gregor Baum a quella di Nicolas Clément per 240.000 euro. Infine, come espressione conclusiva dell’asta, verrà presentato Bakoel Koffee (lotto 44), un 4 anni da Naaqoos, posto in vendita da Mauricio Delcher-Sanchez e che nella Große Woche è stato terzo nella Goldene Peitsche , Gr. II per flyer, vinta da Raven’s Lad.

(RE)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.