Cosiderazioni sulle affermazioni del ministro #GianMarcoCentinaio: “IO GLI STO DANDO FIDUCIA MA SE MI PRENDONO PER IL CULO, LI DISTRUGGO”,

Redazione

Il ministro Gian Marco Centinaio, al Mipaf, è l’ultima occasione per l’Ippica di rivivere. In caso contrario l’ippica nazionale già devastata non esisterà più. Non solo perchè il ministro si è impegnato, ma perché il declino del settore è ormai una pesante realtà.

Il canto del cigno lo si è avuto con la giornata del Gp del Jockey Club. In cui in molti hanno plaudito a vittorie italiane. Ma contro chi? Se va bene i battuti erano delle terze fila internazionali. Il pubblico era quello di sempre degli appassionati che due volte l’hanno arrivano a San Siro, sempre più vecchi, e le cui fila si assottigliano, il montepremi complessivo delle corse in programma superava a malapena il milione di euro, quando la sola corsa per purosangue arabi nel meeting dell’Arc a Longchamp lo equivaleva.

Particolarismi, invidie di bottega, tutti gli uni contro gli altri, il Mipaf che paga sempre in ritardo. Il ministro ha invitato tutti gli operatori a formulare una proposta entro il 30 ottobre, termine ultimo e poi?

Gli ingredienti per la chiusura degli ippodromi ci sono tutti non per mano del ministro, ma per morte naturale. Così la grande tradizione ippica di questo Paese scomparirà.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.