HUMAN HORSE SENSING – Le razze equine e la relazione con l’essere umano (Texts in Italian and English).

Video sulla relazione tra il cavallo e l’uomo
Nella foto in alto Alessandra impegnata su un soggetto

Schermata 2019-04-12 alle 19.05.05.png di Alessandra Deerinck 

TESTI ITALIANO – INGLESE

ITALIANO

Sia che si parli di cavalli domestici o selvaggi, la relazione con loro ha una lunga storia. Il cavallo ha vissuto con noi, esseri umani, per migliaia di anni, essendo il supporto necessario per la nostra vita in molti modi diversi. Negli ultimi anni il cavallo è diventato uno dei piaceri che arricchiscono le vite umane. Mentre l’equitazione è cambiata molto, specialmente nel secolo scorso, il cavallo continua a interagire con noi nello stesso modo.

A Human Horse Sensing (web: http://www.hhsensing.com e-mail hhsensing@icloud.com Facebook) ci impegniamo a collegare gli individui umani e equini coinvolti nella relazione attraverso la pura comunicazione, invece delle prestazioni, quando ciò accade la connessione creata può essere applicata a qualsiasi attività un essere umano e un cavallo possono condividere. Uno degli ostacoli che più spesso dobbiamo superare è la mente del cavallo che non è incline a interagire con le persone. Questo potrebbe essere in parte derivante da l’input genetico del cavallo, e in parte dall’esperienza di vita del singolo cavallo, dove ha imparato che confidare e interagire con gli umani è una fonte di dolore, quindi li teme e li evita.

Comprendere la mentalità di un cavallo non è difficile, se siamo consapevoli di come i cavalli si comportano e comunicano.

I cavalli sono noti per esprimersi chiaramente attraverso il linguaggio del corpo e il movimento. Prima di mettere una cavezza sul tuo cavallo, puoi testare la sua disposizione momentanea. Un semplice test per scoprire se il tuo cavallo è interessato a interagire con te è vedere la sua risposta al tuo movimento nello spazio più vicino a lui, quello che considera suo. Se sei nelle sue vicinanze e noti che il cavallo ti sta guardando, spostati all’indietro e aumenta la distanza tra di voi. Se ti guarda immediatamente e inizia ad avvicinarsi, quel cavallo è incline a considerare l’interazione con te. Questo tipo di mentalità è il preludio ideale per iniziare la tua interazione con il cavallo e portarlo dove ti serve. Se invece t’ignora, in quel momento il cavallo sta mostrando di non essere veramente interessato a te. L’interazione senza partecipazione volontaria può essere meno gratificante di quando il cavallo partecipa volontariamente e le ragioni per questo stato d’animo non saranno discusse qui, ma sono una parte importante di ciò che insegniamo nei nostri corsi online e tradizionali. I nostri corsi sono progettati per dare alle persone gli strumenti per comunicare in modo efficace e costruire e gestire la propria equitazione. Questo metodo può essere applicato a qualsiasi altra cosa che facciamo con i nostri cavalli e a migliorarla.

Come umani, abbiamo cambiato tutto del cavallo. Come per tutti gli animali domestici, la classificazione scientifica (tipo, ordine, famiglia, genere, specie) ha un altro passo chiamato “razza”. Realisticamente, pochissimi sanno come fosse il cavallo originale da cui abbiamo iniziato la selezione per tutte le razze moderne. Una cosa del cavallo che rimane ancora intatta è la tendenza equina a raggiungere la libertà ed essere in grado di riadattarsi per vivere lontano dall’addomesticamento. Nemmeno la selezione genetica più radicale è stata in grado di cambiare questa caratteristica.

Ogni popolazione umana ha costituito la sua razza di cavalli, le cui caratteristiche sono strettamente legate alla cultura che l’ha sviluppata. Nella mia esperienza lavorativa ho incontrato una razza molto esemplare, il Mangalarga Marchador del Brasile. Il criterio principale per lo sviluppo di questa razza era il bisogno di comodità e stabilità nell’andatura di un cavallo che era usato per coprire molto le lunghe distanze, su e giù per le montagne, tra le aziende in Brasile. Gli allevatori brasiliani hanno mantenuto la razza pura, migliorandola usando solo i migliori cavalli della stessa razza. Un altro tratto per il quale i brasiliani selezionavano era la capacità del cavallo di essere amichevole con gli umani, una caratteristica che è stata studiata in altre specie, come le volpi, in termini di genetica.

Nei giorni nostri, se una razza è solida e incontra il favore del pubblico, può anche essere usata per migliorare i tratti di altre razze equine. Per il Mangalarga Marchador la scelta è vasta, grazie alla sua grande versatilità che spazia dall’essere un cavallo da lavoro al dressage, al salto, alla resistenza, al tiro con l’arco, alla caccia alla volpe e altro ancora.

 Il 12 settembre 2013, prima dell’alba, ero diretta a Rancho de Los Cielos (http://www.ranchodeloscielos.com ) un’ allevamento di Mangalarga Marchador, a Riverside in California. Il Mangalarga Marchador è una razza brasiliana di cavalli dotati naturalmente particolare. Stavo per presentare Allegria de Los Cielos nell’ispezione di razza condotta da un ispettore brasiliano dell’ABCCMM (Associazione Brasileira dos Criadores do Cavalo Mangalarga Marchador, http://www.abccmm.org.br), l’organizzazione statale brasiliana che regola l’allevamento del cavallo Mangalarga Marchador. Il giorno dopo dovevo fare lo stesso per lo stallone Batuque de Miami a Bonsall, in California.

Il costo dei cavalli da riproduzione e il fatto che questa razza sia ancora molto rara negli Stati Uniti mi hanno attribuito molta responsabilità come allenatore. La sfida è stata l’accettazione del Mangalarga Marchadores americano (nato o residente) nel registro brasiliano. La grande versatilità di questa razza di cavalli richiede una valutazione in un campo neutro in termini di discipline equestri, il criterio principale è la sua caratteristica andatura: la Marcha.

Gli allevatori americani che hanno prodotto quei cavalli che dovevano passare l’esame ABCCMM, li avevano registrati con l’USMMA (Associazione Mangalarga Marchadores degli Stati Uniti, http://www.namarchador.org), che non ha bisogno d’ispezione, ma volevano anche mantenere la razza pura e soddisfare i criteri ABCCMM.

Importare cavalli dal Brasile è un processo molto difficile e costoso. Per aiutare la razza a farsi conoscere in tutto il mondo, sono state adottate alcune tecniche di allevamento alternative, come l’Inseminazione artificiale o il Trasferimento degli embrioni, ma a oggi ci sono ancora solo circa 300 di questi cavalli negli USA.

Kate Barcelos, l’ispettrice brasiliana, ha iniziato a lavorare all’alba. Questa era solo una parte del lungo viaggio di Kate e Santiago Rezende, un giudice dell’ABCCMM. Insieme hanno visitato 5 fattorie, ispezionato cavalli, giudicato in un evento e provato cavalli locali allo scopo di impiegare alcuni di loro, con cavalieri brasiliani, in una campagna per promuovere la razza negli Stati Uniti durante l’anno successivo. Kate Barcelos è un ispettore autorizzato dall’ABCCMM; lei è l’unica ispettrice donna brasiliana, un giudice molto stimato, clinico e cavaliere in Sud America, e pratica come dottore in medicina veterinaria in Brasile.

Nel settembre 2013 Kate e Santiago hanno tenuto una clinica di 5 giorni nel Montana, durante la 3a edizione del Caminhos do Marchador, un concorso internazionale per i cavalli Mangalarga Marchador.

Il fatto che ci sia un’ispezione obbligatoria fa vedere la qualità del lavoro dell’ ABCCMM. Sorprendentemente, un buon carattere è una delle caratteristiche che i creatori del Mangalarga Marchador hanno tenuto in alta considerazione, e che non viene ancora sacrificata per il loro aspetto o le loro prestazioni. I cavalli con un cattivo atteggiamento devono ancora essere respinti in un’ispezione. Durante l’esame, l’ispettore stesso monta il cavallo. Questo fatto produce un’uniformità dei criteri ed costituisce una grande caratteristica da trasmettere alla prole dei cavalli. Come fantino, ho avuto la possibilità di apprezzare quanto la mente del cavallo sia importante nelle prestazioni, quando ho corso in corse piane, gareggiando su cavalli che non avevo mai visto prima che arrivassero al paddock. Un altro fatto interessante è che a oggi, ci sono solo brasiliani che sono ispettori autorizzati; la razza è ancora tenuta solo sotto la loro esclusiva valutazione, mentre stanno lavorando diligentemente per far sì che il pubblico internazionale lo sappia senza compromettere la qualità.

Protocollo ufficiale brasiliano di ispezione per il Mangalarga Marchador

La registrazione per il cavallo Mangalarga Marchador può avvenire tra la nascita e i primi dieci mesi di età ed è una registrazione temporanea. Richiede conferma con una pre-ispezione, durante la quale il puledro viene esaminato, e viene eseguito un test del DNA dei genitori, viene verificata la genealogia. Il mantello e la dentatura sono esaminati e tutti gli individui albini o con gli occhi azzurri sono esclusi, insieme a quelli che presentano prognatismo o altri difetti dentali. Dopo l’esame viene compilato un modulo di identificazione e viene assegnato un numero. I cavalli vengono dotati di microchip, con il dispositivo installato nel terzo superiore del collo, vicino alla criniera. Possono essere esaminati puledri più vecchi di dieci mesi, ma l’ABCCMM ha dovuto essere avvisato prima dell’esame, e un test del DNA deve essere eseguito insieme a quello dei genitori e deve essere eseguito da un laboratorio autorizzato.

A tre anni i cavalli vengono esaminati per essere permanentemente registrati all’allevamento. I criteri per questa ispezione sono:

– L’andatura naturale, o Marcha. A 36 mesi è opportuno cavalcare i cavalli per verificare le qualità della loro andatura, sia per i maschi che per le femmine, e determinare se potrebbero essere utilizzati per l’allevamento. Questi cavalli devono essere in grado di eseguire l’andatura, Picada (passeggiata modificata) o Batida (trotto modificato), su richiesta.

– Conformità, con misurazione che deve corrispondere allo standard della razza, con particolare attenzione all’altezza al garrese (maschi tra 1,47 e 1,57; femmine tra 1,40 e 1,54). Il dorso non può essere più alto del garrese nei maschi, mentre nelle femmine è tollerata una differenza di 2 cm. Viene eseguito un esame dentistico per escludere difetti come il prognatismo e determinare l’età. Nel maschio vengono esaminati i testicoli e la loro assenza nello scroto causerebbe l’esclusione dal registro.

Dopo che il cavallo ha ottenuto un punteggio in tutte le aree, viene applicato un microchip e il cavallo è marchiato con l’icona ufficiale ABCCMM se il proprietario desidera farlo.

ENGLISH

HUMAN HORSE SENSING – EQUINE BREED AND HORSEMANSHIP

Whether talking about domestic or wild horses, horsemanship has a long story. The horse has lived with us, human beings, for thousands of years, being necessary support for our life in many different ways. In the more recent years the horse has became one of the pleasures that enrich human lives. While horsemanship has changed a lot, especially in the last century, the horse still keeps interacting with us in the same fashion.

At Human Horse Sensing ( web: www.hhsensing.com email hhsensing@icloud.com Facebook ) we strive to connect the individuals involved in the relationship through pure communication, instead of performance, when this happens the connection created can be applied to any activity a human being and a horse can share. One of the obstacles we most often have to overcome is the mind of the horse that is not inclined to interact with people. That could be in part from the horse’s genetic input, and in part from the life experience of the individual horse where he has learned that trusting and interacting with humans is a source of pain, therefore fears and avoids it.

Understanding a horse’s mindset is not too difficult, if we are aware of how horses behave and communicate.

Horses are known to express themselves clearly through body language and movement. Before you put a halter on your horse, you can test his momentary mindset.

A simple test to find out if your horse is interested in interacting with you is to see his response to your movement in the space most close to him, the one he considers his. If you are in his proximity, and notice the horse is looking at you, move backward and increase the distance between you. If he immediately looks at you and even starts approaching, that horse is inclined to consider interaction with you. This kind of mindset is the ideal prelude to start your interaction with the horse and take it where you need. If instead he ignores you, the horse is showing not to be really interested in you. Interaction without voluntary participation can be less rewarding than when the horse buys into your common time, the reasons for this state of mind are not going to be discussed here, but they are a major part of what we teach in our online and onsite courses. Our courses are designed to give people the tools to communicate effectively and build and manage their own horsemanship. This method can be applied to anything else we do with our horses and help it.

As humans, we have changed everything and anything of the horse. As for all domestic animals, the scientific classification (type, order, family, gender, species) has one more step called “breed”. Realistically, very few know what the original horse looked like from which we started the selection for all the modern breeds. One thing of the horse that still remains untouched is the equine tendency to achieve freedom and be able to readapt to live away from domestication. Not even the most radical genetic selection has been able to change this trait.

Every human population has made up its breed of horses, whose characteristics are strictly related to the culture that developed it. In my working experience I have met a very exemplary breed, the Mangalarga Marchador from Brazil. The main criterion for the development of this breed was the need of comfort and stability in the gait in a horse that was used to cover very the long distances, on and off mountains, between the farms in Brazil. The Brazilian breeders kept the breed pure, improving it by using only the best horses within the same breed. Another trait for which the Brazilians bed was the ability of the horse to be friendly to humans, a characteristic that has been studied in other species, like foxes, in terms of genetics.

Nowadays, if a breed is solid and encounters the favor of the public, it can also be used to better the traits of other equine breeds. For the Mangalarga Marchador the choice is vast, due to its great versatility that spans from being a working horse to doing dressage, jumping, endurance, mounted archery, foxhunting and more.

 Mangalarga Marchador breed inspection

On September 12 2013, before sunrise, I was headed to Rancho de Los Cielos

(http://www.ranchodeloscielos.com) a Mangalarga Marchador breeding operation, in Riverside California. The Mangalarga Marchador is a Brazilian breed of naturally gaited horses. I was going to present Allegria de Los Cielos in the breed inspection conducted by a Brazilian inspector of the ABCCMM (Associação Brasileira dos Criadores
do Cavalo Mangalarga Marchador, http://www.abccmm.org.br), the Brazilian state organization that regulates the breeding of the Mangalarga Marchador horse. The next day I gad to do the same for the stallion Batuque de Miami in Bonsall, CA.

The cost of breeding horses and the fact that this breed is still very rare in the U.S. put a lot of responsibility on me as a trainer. The challenge was the acceptance of the American (born or resident) Mangalarga Marchadores in the Brazilian registry. The great versatility of this breed of horses calls for an evaluation in a neutral field in terms of equestrian disciplines, the main criterion is its primary characteristic gait: the Marcha.

The American breeders that produced those horses registered with the USMMA (United States Mangalarga Marchadores Association, http://www.namarchador.org), which does not require inspection, but also wanted to maintain the breed pure and meet the ABCCMM criteria.

Importing horses from Brazil is a very difficult and costly process. To help the breed get known worldwide, some alternative breeding techniques have been adopted, like Artificial Insemination or Embryo Transfer, but as of today there are still only about 300 of these horses in North America.

Kate Barcelos, the Brazilian inspector, started to work at sunrise. This was just part of the long trip Kate and Santiago Rezende, a judge of the ABCCMM, took visiting 5 farms, inspecting horses, judging at an event and trying out local horses for the purpose of employing some of them, with Brazilian riders, in a campaign for promoting the breed in the US during the following year. Kate Barcelos is an authorized inspector from the ABCCMM; she is the only Brazilian woman inspector, a very respected judge, clinician and rider in South America, and practices as a Doctor in Veterinary Medicine in Brazil.

In September 2013 Kate and Santiago held a 5-day clinic in Montana, during the 3rd edition of the Caminhos do Marchador, an international competition for Mangalarga Marchador horses.

The fact that there is a required inspection speaks volumes about the quality of the ABCCMM work. Amazingly, a good mind is one of the attributes that the creators of the Mangalarga Marchador kept in high consideration, and still not been sacrificed for the sake of good look or performance. Horses with a bad attitude are still to be rejected in an inspection. During the examination, the inspector himself rides the horse. This fact makes for a uniformity of criteria, and for a great trait to transmit to the offspring of the horses. As a jockey, I had the chance to appreciate how much the mind of the horse is important in performance, when I rode in flat races, competing on horses that I never even saw before they came to the paddock. Another interesting fact is that as of today, there are only Brazilians that are authorized inspectors; the breed is still kept only under their exclusive judging, yet they are working diligently on letting the international public know about it without compromising the quality of it.

The inspection protocol

The registration for the Mangalarga Marchador horse can take place between birth and the first ten months of age, and it is a temporary registration. It requires confirmation with a pre-inspection, during which the foal is examined with the dam, a DNA test of the parents is ran, the genealogy is verified. The coat and dentition is examined and all albino or blue-eyed individuals are excluded along with the ones that present prognatism or other dental defects. Following the examination an identification form is filled and a number assigned. The horses get micro chipped, with the device installed in the upper third of the neck, next to the mane. Foals older than ten months can be examined, but the ABCCMM had to be notified before the exam, and a DNA test has to be performed along with the one of the parents, and has to be performed by an authorized lab.

At three years of age horses are examined in order to be permanently registered for breeding. The criteria for this inspection are:

  • The natural gait, or marcha. At 36 months it is appropriate to ride the horses to verify the qualities of their gait, for both males and females, and determine if they could be used for breeding. Those horses have to be able to perform the gait, Picada (modified walk) or Batida (modified trot), on request.
  • Conformation, with measurement that have to correspond to the standard of the breed, with particular attention to the height at the withers (males between 1,47 and 1,57 m and females between 1,40 and 1,54). The back cannot be higher than the withers in the males, while in females a difference of 2 cm is tolerated. A dental exam is performed to exclude defects such as prognatism and to determine the age. In the male the testicles are examined and their absence in the scrotum would cause the exclusion from the registry.

After the horse has a passing score in all areas a microchip is applied, and the horse is branded with the official ABCCMM icon if the owner desires to do so.

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.