Ist die Zeit des Mehl Mühlens Rennens, ecco le 2000 Ghinee tedesche.

Nella foto di apertura Maria Mehl-Muelhens a cui è intitolata la corsa.

 di Giorgio Bergamaschi

Ghinee tedesche: Colonia si prepara all’assalto di 6 ingleesi e 1 irlandese, cui opporrà il terzo del nostro Gran Criterium e il Winterfavorit Noble Moon, con l’interessante Sibelius per Klug.

 

Nelle foto a sx Primo piano di Noble Moon, punta di Peter Schiergen. A dx Revelstoke, una delle speranze tedesche per la classica di Colonia

Una volta anche in Italia calavano stranieri a iosa per contendersi il Parioli e il Regina Elena. Oggi non più a causa di una classe dirigente ippica privata e ministeriale che ha portato allo sfascio del settore.

Ormai, in terra Tedesca la prima classica della stagione 2019 è alle porte: le Mehl Mühlens Rennen (Gr. II, 153.000 euro, 1.600 m) , ovvero le 2000 Ghinee germaniche intestate alla fondatrice del Gestüt Rőttgen (la Signora dell’Acqua di Colonia 4711) , giunte alla 34ᵃ edizione, vivranno sulla scena del Weidenpescher Park di Colonia domenica 19 maggio e sono annunciate non solo con squilli di tromba ma anche con un campo di probabili nutrito e di qualità.

Dopo l’ultimo forfait, il campo dei partenti (la dichiarazione avverrà giovedì 16) sembra promettere ben 11 puledri al via, con belle espressioni di levatura internazionale: già, sulla pista donata da un von Oppenheim alla Domstadt, sono annunciati in arrivo 6 rappresentanti della forma inglese ed un irlandese.

Tra i rappresentanti della selezione casalinga, svetta il nome del sauro Revelstoke (B. Murzabayev),sauro inglese allenato da Andreas Wőhler per il bianco-azzurro dell’Australian Bloodstock, già terzo del nostro Gran Criterium – vinto da Mission Boy sul Salburg Quest the Moon – e mattatore all’ultima stagionale del Preis der BBAG. Oltre all’alfiere dell’Omino di Brema, sono annunciati il vincitore del Preis der Winterfavoriten Noble Moon (A. Starke), quinto al rientro nel Dr. Busch-Memorial di Krefeld. Atteso la il Klug Sibelius (A. de Vries), un miler allungato che nel Dr. Bush aveva preceduto Noble Moon e sarà accompagnato da un altro rappresentante della forma di Big Mark ( vincitore degli ultimi due derby tedeschi), Akribie.

Tra gli invader, Arctic Sound Marie’s Diamond (entrambi rappresentanti la forma di Mark Johnston), quindi Fox Champion (un Richard Hannon), e ancora Global Spectrum scelta di Gay Kelleway. Ancora, va detto di Great Scot (trainer Tom Dascombe), Pogo (per Charlie Hills) e, come detto, un irlandese, Wargrave, scelta di Jimmy Stack.

Beh, come primo flash sulla classica teutonica che segue le Oleander Rennen, la maratona domenicale di Berlino-Hoppegarten, andata a Raa Atoll, portacolori del nuovo sponsor della corsa Luke Comer, non c’è davvero male…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.