Una nuova Tv ippica per cambiare l’ippica

Va invertito il rapporto tra Stato-Mipaaf e concessionario

Oggi è lo Stato che sborsa 11 milioni di euro per la trasmissione delle corse. Nel calcio è il concessionario che attraverso una gara finanzia tutto il sistema.

A Snaitech da oltre 20 anni viene rinnovata la concessione. Di fatto operando in regime di monopolio.

È ora che tutto questo cambi. E la gara per l’aggiudicazione del segnale sia davvero tale.

Sul tappeto sono tre le società che concorrono al bando.

Nessuna preclusione verso Snaitech società che tra l’altro nn è neppure italiana. Ma la società guidata da Schiavolin deve sottoporsi allo stesso regime che governa il rapporto tra Figc e Coni. Secondo deve produrre un palinsesto di qualità. Terzo che comprenda gli sport olimpici. Quarto si impegni a una raccolta di pubblicità che venga investita totalmente sul mondo ippico ed equestre.

Longines, Rolex sono tra i partner che un sciagurato Mipaaf tiene lontani dal mondo ippico. In danno erariale che deve essere denunciato. Che potrebbe essere una risorsa importante per il finanziamento del settore.

Come d’altra parte sia la defiscalizzazione sia il ripristino delle lotterie legate ai cavalli strumento di promozione e di introiti notevolissimo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.