Quando il mondo del cavallo fa grande solidarietà.

Santorre di Santarosa

Doveva essere un centro ippico pur importante come quello di di cui è presidente Gabriella Incisa di Camerana, in Tunisia, a sponsorizzare una iniziativa sulla natura al Centre Ippique la Mahdia

L’albero della Speranza nasce là dove i bambini rappresentano il nostro futuro.

Nel pieno rispetto delle misure sanitarie, a seguito del secondo protocollo imposto della Presidenza del Governo tunisino, l’associazione Centre Hippique Mahdia, ha organizzato domenica 8 novembre, in forma privata, la Festa dell’Albero. Una celebrazione alla presenza del team sanitario del Centro Covid+ di Mahdia, adiacente alla prorpia struttura e diretto dal dottor Mohamed Hedi Jendoubi che ha elogiato questa iniziativa intitolata, non a caso, « L’albero della Speranza ». 

L’associazione Centre Hippique Mahdia opera da anni a favore dell’infanzia, del sociale, dell’educazione, dello sport, della salute, del benessere, dell’ambiente e della salvaguardia degli animali autoctoni minacciati di estinzione, come il pony di #Mogods e lo #Sloughi, che partecipano, qui, alle attività di pet therapy (IAA).

Questo « Arbor Day », che in Tunisa si celebra la seconda domenica di novembre, oltre a sottolineare l’importanza di preservare gli spazi verdi e a incoraggiare le campagne di rimboschimento in tutto il territorio, ha voluto anche essere un messaggio positivo in questo momento così difficile, a causa della pandemia causata dal coronavirus.

Il dottor Jendoubi ha precisato che nel centro di accoglienza di Mahdia dei positivi al Covid, precedentemente un centro di quarantena, non si è avuto alcun decesso e che tutti i pazienti hanno potuto ricongiungersi con i loro familiari. Questo grazie non solo al rigorismo sanitario applicato ma anche al lavoro di tutta una equipe, che ha dimostrato grande professionalità e soprattutto umanità.

Ha detto #Gabriella Incisa di Camerana

« Nonostante le diverse contrarietà oggettive, non ultima la tempesta di settembre che ha semidistrutto le nostre strutture, siamo comunque riusciti a organizzare questa piantumazione – ha dichiarato con profonda emozione Maria Gabriella Incisa di Camerana, presidentessa dell’associazione Centre Hippique Mahdia – un gesto simbolico, che abbiamo ripetuto, poi, nel pomeriggio con alcuni bambini della scuola di equitazione e degli adolescenti del Club di Skateboard, che qui hanno la loro sede. Un messaggio di speranza per il futuro perché, nelle avversità, bisogna trovare la forza per andare avanti e, come diceva mio padre, per guardare al di là dell’ostacolo ».

2 comments

  1. Bellissima iniziativa. Grazie di averla riportata. Gli alberi sono la vita del pianeta e gran parte della sua bellezza; nutrimento del corpo e dello spirito. Come i cavalli, ci riempiono di meraviglia per il creato e ci aiutano a sopportare le avversità della vita. Penso che il binomio cavalli e alberi sia inscindibile ed educare al rispetto verso ambedue e quindi verso la natura e quanto ci circonda, possa creare persone migliori, più consapevoli e sensibili, in un circolo virtuoso infinito. Purtroppo noto che nel nostro paese il disinteresse per i cavalli, quello che hanno rappresentato e rappresentano, va coerentemente a braccetto col fastidio per gli alberi nelle aree urbane o lungo le strade. Quindi a volte la coerenza delle istituzioni c’è.
    Mi piacerebbe vedere le foto di questa iniziativa. Se non si può, pazienza. Grazie ancora. MM

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.