Anticipazioni sulla stagione del galoppo internazionale

IMG_3773 (1).jpg

di Daniela Daccò

La stagione 2018 oramai è alle porte, i cavalli riprendono le prime sessioni di allenamento in previsione della primavera. Come sempre la classe dei tre anni è quella più intrigante: loro corrono il Derby e le Oaks, le corse della vita. Inghilterra e Irlanda propongono un lotto di cavalli allenati da vari trainer; il più considerato in assoluto è un americano: U S Navy Flag, gruppo Coolmore, da War Front e mamma Misty For Me, pluri-vincitrice e pluri-producer di Gruppo 1.  Ha vinto due gruppi 1 consecutivi, poi finisce male la stagione in USA con un decimo posto nelle Breeders Cup Juvenile. Ha solo l’iscrizione alle Ghinee, probabilmente la linea di sangue paterna, da Danzig, non apporta sufficiente stamina per correre oltre il miglio: al momento. Degli stessi proprietari è Saxson Warrior (Deep Impact)  attualmente valutato 120 lb ma in progresso, iscritto sia alle Ghinee che ai Derbies inglesi e irlandesi. Roaring Lion (Kitten’s Joy) della Qatar Racing Limited per John Gosden è iscritto alle classiche britanniche. Da notare che dopo anni di egemonia delle linee europee, al momento i migliori cavalli sono discendenti da sangue americano o giapponese.
Il gruppo dei 4 anni è capeggiato da due grandi: Cracksman (da Frankel) cavallo tardivo, al Derby di Epsom è arrivato terzo con Lanfranco Dettori ma ha poi siglato tre vittorie consecutive: due gruppi due e le Champions Stakes ad Ascot, chiudendo così in bellezza il 2017. E’ considerato dello stesso valore di Battash (Dark Angel), di Hamdan al Maktoum, anche se a livello di popolarità tutti gli occhi sono riservati a una femmina: Enable (Nathaniel) una “femminuccia” homebred del Principe Kalid Abdullah (nella foto)Schermata 2018-02-06 alle 22.21.23.png
che in carriera ha corso 7 volte vincendo 6, battendo cavalli anziani e maschi, per un totale di £ 3,804,978. Ha fatto la sua apparizione in questi giorni, pelo invernale, primi galoppi, ma non ha ancora iscrizioni.
Menzione speciale per il globetrotter rappresentante gli uomini in blue, Talismanic; ora in Dubai in preparazione per una delle corse più redditizie del mondo, la Dubai World Cup. In training in Francia da  Fabre chiude il 2017 con un secondo posto a Sha Tin nell’Hong Kong Vase, praticamente sempre nel marcatore.
(Nel prossimo servizio di Daniela Dacco, la valutazione del panorama ippico nazionale)
Annunci