Truccazzano. I campionati regionali di salto ostacoli della Fise Lombarda con una intervista a Vittorio Orlandi.

Il video del campo prova
https://share.icloud.com/photos/0Qo2CXbWBhnuj7ijvY2PgNv0w#Truccazzano,_Lombardia

 

IMG_0067

Il prossimo 24 sera al golf club di Tolcinasco, si terrà la premiazione di tutti i cavalieri che hanno vinto in queste giornate dei campionati regionali.

Redazione JJcdiH

Nella foto di apertura Vittorio Orlandi a Truccazano ai campionati regionali Fise Lombardia

Con questi campionati regionali di equitazione che si concluderanno domani domenica a Trucazzano al cengtro ippico Leon d’Oro, Vittorio Orlandi vive una sua “prima volta” da presidente della Fise Lombarda. Quello che è stato campione assoluto di salto ostacoli, più volte medagliato a livello internazionale, olimpionico, ora sta dall’altra parte della barricata, quella che lo scorso ottobre lo ha destinato alla presidenza della Fise Lombarda. Una esperienza che Orlandi ha preso più che sul serio come da sua abitudine. Anche in questa circostanza nn ha mancato di operare al massimo delle possibilità

<Questa manifestazione che si ripete da un numero immenso di anni, è la vetrina per qualsiasi presidente. Il momento in cui viene valutato l’operato sia della presidenza stessa, sia di tutta la Federazione Lombarda>.

La Fise lombardia è composta da 340 centri ippici, a cui sono iscritti 25.000 cavalieri e amazzoni a partire dai 3 anni di età. <C’è stata una grande adesione a questa edizione: ben 600 binomi (150 in più della precedente, ndr) sono scesi in campo nei 5 giorni di gara. I centri ippici sentono moltissimo questa iniziativa perché è il momento più importante della loro attività, quello in cui dimostrarono la bontà dei loro istruttori e di tutto il complesso che ruota attorno ai maneggi. É il loro campionato, e gli istruttori ovviamente, ci tengono moltissimo a fare bella figura>.

Il centro ippico Leon d’Oro è una grande struttura che dispone di due campi ostacoli, un maneggio coperto, e di una tenso-struttura che funge da campo prova, oltre che di un ristorante di qualità. <L’organizzazione della manifestazione – prosegue Orlandi – ha richiesto circa un mese di tempo>.

Il Cavaliere teneva particolarmente a questo suo primo appuntamento con i campionati regionali. E ha particolarmente curato tutti la parte organizzativa e di immagine per offrire uno spettacolo all’altezza della Fise Lombarda, che, ricordiamo è la più importante a livello nazionale. Da questi campionati sono poi usciti grandi cavalieri che si sono fatti onore a livello mondiale, Roberto Arioldi e Filippo Mojerson su tutti. <Per questa edizione – prosegue Orlandi – abbiamo introdotto alcune novità. In particolare abbiamo molto curato l’estetica. E addobbato il centro e i campi di gara con striscioni promozionali delle azienda che ci hanno supportato. Ci è molto piaciuto offrire una immagine gioiosa di ragazzi appassionati. Abbiamo inoltre utilizzato ostacoli moto vistosi, in un certo senso colorando tutti i campi gara>. Al di la dell’immagine, la Fise Lombarda, ha dedicato un proprio spazio a disposizione di cavalieri e amazzoni per qualsiasi informazione sulle attività della Federazione.

<Inoltre ci siamo premurati di coinvolgere una serie di aziende che hanno sponsorizzato l’iniziativa. E a cui abbiamo dato un ritorno con con i loro marchi sul tabellone luminoso e sugli ordini di partenza, sugli ostacoli in campo. Inoltre tutte le sere la Fise Lombarda ha offerto un aperitivo, un momento conviviale molto apprezzato, a cui abbiamo abbinato una estrazione a premii>. Tra le aziende presenti, ci piace ricordare la selleria Prestige, Porrini, uno fra i maggiori produttori di mangimi per cavalli, Safe Riding, azienda produttrice di staffe da equitazione, Tenuta Montemagno (azienda vitivinicola) di cui è titolare Tiziano Barea, un super appassionato che ha cominciato a montare non più giovanissimo al seguito della altrettanto appassionata figlia Vanessa. Non poteva mancare Kep Italia, la maggiore produttrice di Kep da equitazione, un marchio a livello mondiale e Isabella Sedik, creatrice di manufatti per il cavallo e il cavaliere, che sta operando con un grande investimento nel settore, e che è stato lo sponsor principale della manifestazione. 

Annunci