Un Gutturnio frizzante nero: un super vino da Castello di Luzzano.

Redazione

Appuntamento settimanale con CastellodiLuzzano. Questa volta vi presentiamo un frizzante rosso piacevole e da abbinare a zuppe e carni rosse.

20190329_104821_resized.jpg

STORIA DEL VINO: noto per la sua bontà fin dai tempi più anti-chi, deve il nome ad una coppa d’argento di origine romana, detta “gutturnium”, in cui si beveva il vino più pregiato. Le Aziende di proprietà che lo producono si trovano entrambe nella zona del Gut-turnio Classico.

 VITIGNO: Barbera 60%, Bonarda 40%.

 VINIFICAZIONE: L’uva diraspata e pigiata viene lasciata fer-mentare nei fermentini per 5/6 giorni con rimontaggi brevi e frequenti ad una temperatura di 26-27 gradi C. Dopo la svinatura, il vino termina la fermentazione alcolica e subisce in seguito diversi travasi che lo illimpidiscono gradatamente. Al termine dell’inverno, diventa frizzante in autoclave e viene imbottigliato all’inizio della primavera.

 CARATTERISTICHE: Ha un colore rosso rubino intenso e brillante ed un profumo intensamente fruttato e vino. In bocca è pieno, sapido ed asciutto. E’ un vino perfettamente equilibrato che conserva in sé la forza del Barbera ingentilita e completata dal profumo e dalla piacevolezza del Bonarda.

 ABBINAMENTO: accompagna tutto il pasto, specie le zuppe e le carni rosse.

 MODO DI SERVIRLO: va bevuto ad una temperatura appena fresca (16°).

 CONSERVAZIONE: conserva le sue caratteristiche mediamente 2/3 anni.

 CONFEZIONE: bottiglia borgognotta da 750 ml. Cartone da n° 6/12 bottiglie.

Annunci